Get Adobe Flash player
itenfrderues

Lettere del Parroco

Orari di Apertura

Catechisti

catechista

Il catechista «accompagnatore»

di don Gianfranco Venturi (Dalla Rivista Dossier Catechista, Gennaio 2012)

1. I catechisti non sono un gruppo di autonomi

Anzitutto, chi esercita un ministero nella Chiesa, sia laico che sacerdote, non lo fa a titolo personale, ma in risposta a una chiamata; non persegue disegni personali, ma collabora con altri all’attuazione di un progetto comune. Nella Chiesa non ci sono «autonomi di Dio». San Paolo, il grande catechista, scrivendo ai Galati, racconta che egli aveva intrapreso la missione diportare il Vangelo ai pagani, ma «per non correre o aver corso invano» (Gal 2,2) salì a Gerusalemme a confrontarsi con gli altri apostoli.

A ogni catechista è affidato dalla comunità un gruppo di ragazzi, e compie il suo servizio in armonia con gli altri, cercando e progettando insieme, in un continuo confronto. La sua preoccupazione non è quella di legarli a sé, ma a Cristo, alla comunità. Attuare il cammino catecumenale non è facile ed esige studio, competenza, aiuto di persone preparate e competenti e un continuo confronto tra tutti coloro che sono coinvolti (parroco, catechisti, famiglie).

2. Valorizzare le ricchezze di ogni persona

Con questo non voglio dire che tutti devono fare la stessa cosa, nello stesso tempo, nello stesso modo... Ogni persona – anche il catechista – è dotato dallo Spirito di particolari doni (cf 1Cor 12):non siamo fatti in serie. La ricchezza di un gruppo di catechisti è proprio quella di essere composto da persone che hanno una storia, una competenza nel saper leggere e interpretare la parola di

Dio, una abilità nel gestire il gruppo dei ragazzi, una capacità comunicativa, un modo di pregare e di insegnare; una santità che le rende uniche e fa del gruppo come un mazzo di fiori di bellezza unica, in cui ciascuno è diverso dall’altro.

Quello che fa il catechistica andrebbe visto in questottica. Forse c’è bisogno,non solo in lui ma in tutti, di una con-versione: imparare tutti a con-vergere (guardare nella stessa direzione), a com-unicare (unirsi-con), partendo dalla convinzione che Dio vuole i suoi apostoli uno diverso dagli altri, ma tutti impegnati nell’annuncio del Vangelo.

3. Il termine «accompagnatore» che cosa prevede?

Per rispondere a questa domanda mi rifaccio dapprima un po alla storia. Fin da quando si incominciò a organizzare il catecumenato è stato previsto che il catecumeno fosse accompagnato da una persona della comunità: il padrino, la madrina. Essi lo guidavano nel cammino verso i sacramenti, facendogli assumere uno stile di vita conforme al Vangelo, certificando il suo avanzamento e la sua preparazione. Oggi per un complesso di fattori le figure del padrino e della madrina stentano a riprendere il loro originale significato, per cui si parla sempre più di «accompagnamento», di «catechista accompagnatore», di accompagnamento personale.

4. Il catechista accompagnatore

La terza Nota sulliniziazione cristiana dedica un capitolo intero all’accompagnamento degli adulti che vogliono completare la loro iniziazione (nn. 29-40). Quanto qui è detto può essere adattato anche per i ragazzi. Il numero 35 possiamo considerarlo una risposta alla tua domanda: «Essenziale e insostituibile è il ministero del catechista accompagnatore. Egli è fratello nella fede, che indica la strada e nello stesso tempo considera le forze e il ritmo di chi accompagna; è testimone che, con le parole e con la vita, presenta il fascino esigente della sequela di Cristo; è amico che accoglie, segue e introduce nella comunità. Egli si mette in ascolto delle domande per comprenderle; valorizza la situazione della persona; aiuta a discernere i segni di conversione».

Naturalmente non ci si improvvisa catechisti accompagnatori; è necessario prepararsi a svolgere questo servizio nella comunità. Inoltre il catechista accompagnatore, come dicevo, non agisce da solo, ma sotto la guida del parroco e, se necessario, coinvolgendo anche altre persone.

Copyright © 2012-2013 Parrocchia SS. Giacomo e Giovanni, Milano All Rights Reserved.